Associazione Culturale Parentesi


Fondata a Messina nel 1989.
Periodico illustrato bimestrale di politica, economia, cultura e attualità diretto da Filippo Briguglio.
Reg. Trib di Messina 18/02/1989. Iscritto nel Registro Nazionale della Stampa con n°3127 Legge 5881 n° 416.

Avvenimenti

Editoriale – La cultura del sofà di Franco Pirrone

LA MOGLIE DI CESARE

di Franco Pirrone

Il nostro è il paese in cui regna sovrana la filosofia del sofà. Cioè la filosofia del marito che, sorpresa la moglie a tradirlo sul sofà del salotto, colto da ira violenta e irrefrenabile, lo scaraventa fuori dalla finestra. Il sofà, mica l’amante della moglie o questa.

Con siffatta cultura la responsabilità per le cose che vanno malissimo passa dagli uomini (la moglie che tradisce sul sofà, i gestori delle istituzioni o dei partiti che funzionano male, quando non funzionano affatto!) alle cose (il sofà, le istituzioni, i partiti, ecc.).
Se non si comprende questa cultura del sofà rimane inspiegabile il comportamento di quanti se la prendono con le istituzioni e persino con la Costituzione, sollecitandone perentorie riforme, specie se – come politici – hanno concorso allo sfascio. Afferrato, invece, il significato di una tale filosofia non scandalizza per nulla che l’on. Cossiga, pur non essendo tornato da un lungo esilio politico e da una lunga opposizione al regime che ci governa da circa mezzo secolo, giornalmente tenti di chiamarsi fuori – come a tresette – dalle responsabilità politiche che gravano sulla classe alla quale – fino a prova
contraria – è appartenuto e continua ad appartenere.

Se non si comprende questa filosofia del sofà la responsabilità per il rischio di arrivare nella serie B dei paesi europei, è solo ed esclusivamente del debito pubblico. Giammai di coloro che impunemente l’hanno dilatato fino al limite estremo. Così come è colpa degli ospedali se essi vanno molto peggio di quanto era lecito attendersi da una riforma sanitaria il cui unico merito, in una repubblica presidenzialista, è quello di avere creato una miriade di presidenti Usl.

A questa logica si ispirò a suo tempo la legge sul finanziamento dei partiti.
Ricordate come andarono le cose? Si scopri che a loro nome si rubava. Invece di colpire i colpevoli si fece la legge sul finanziamento pubblico allo scopo di sostituire questo alle ruberie. Finanziamento e ruberia, invece, si sposarono felicemente.
Grazie a questa filosofia siamo riusciti in Italia a creare la classe di politici più onesti che esista sul pianeta terra. La prova? Diamine! Nessuno – con l’eccezione di Tanassi che così conferma la regola – ha mai profittato del potere.
Tutti galantuomini, anche se la roba manca. Se qualche magistrato dubita su qualche politico, la colpa non è mai degli uomini (magistrato o politici), ma del sistema che non subordina i magistrati ai politici.

Ecco: se non si riesce ad entrare nella logica di questa cultura del sofà, alcune manifestazioni di pensiero possono essere scambiate per farneticazioni e non valutate per quello che in realtà sono: convinti tentativi di de-responsabilizzazione come per la moglie che faceva le corna. A meno che non si tratti della moglie di Cesare per la quale la filosofia del sofà non vale, perché al di sopra di ogni sospetto. E tutti i politici in questo paese sono convinti di essere la moglie di Cesare. ■

Franco Pirrone”

 Parentesi anno III n.13 aprile-maggio-giugno 1991

Potrebbero interessarti anche:

Scrivi il tuo commento

error: Content is protected !!