Associazione Culturale Parentesi


Fondata a Messina nel 1989.
Periodico illustrato bimestrale di politica, economia, cultura e attualità diretto da Filippo Briguglio.
Reg. Trib di Messina 18/02/1989. Iscritto nel Registro Nazionale della Stampa con n°3127 Legge 5881 n° 416.

Avvenimenti

“Il Museo delle Curiosità” a San Marino (Repubblica di)

di Filippo Briguglio

A San Marino, una originale e affascinante raccolta delle cose più pazze del mondo. 700 mq. Di esposizione di riproduzioni perfette, in lattice di gomma e vetro resina, di insoliti personaggi realmente esistiti e di stravaganti oggetti, originali o rifatti da abilissimi artigiani.

 

Una antica corriera datata 1913-1920, riproduzione del postale che intorno agli anni venti faceva la spola tra la Repubblica di San Marino e la Costa Adriatica, trasporta (gratuitamente) i visitatori dai parcheggi auto lungo la via Salita alla Rocca dove, al numero civico 26, si trova il Museo delle Curiosità.
Una singolare e divertente attrazione, tra le tante cose belle di questa piccola Repubblica arroccata sul monte Titano, dove passato e presente si fondono e si respirano tra le vecchie mura, lungo le piccole vie, nella antica piazza e nel rinnovarsi di riti e tradizioni che si ripetono con regolari scadenze.
Il museo, sorto da qualche anno e solo lontanamente ispiratosi al Museo del Guinness dei Primati di New York e di Londra, è la raccolta paziente e costante di soggetti e oggetti strani, testimonianze curiose, al limite della realtà, ma tutti rigorosamente veri e documentati.
Nei suoi tre piani di esposizione, concepiti con tecniche architettoniche d’avanguardia e collegati tra loro da due ascensori trasparenti, in un’atmosfera resa ancora più spettacolare ed attraente da sapienti giochi di luce e di specchi, si susseguono le centinaia di stranezze e primati collezionati dai due soci ideatori, Luciano Zafferani e Oriano Bizzocchi, continuamente alla ricerca di novità, ovviamente incredibili, che possano incrementare la già ricca e varia collezione.

Curiosità di tutto il mondo, attuali o di tempi passati, fanno bella mostra di sé, ciascuna esposta con una cura particolare che ne evidenzia la peculiarità, suscitando l’interesse dei moltissimi visitatori, un pubblico eterogeneo e di tutte le età.
Tra le tante “curiosità” riprodotte ne citiamo alcune: l’uomo più alto del mondo, l’americano Robert Pershing Wadlow (1918-1940) m. 2,72 di altezza, piede cm 47, mani cm 32 dal polso alla punta del dito medio, parla al telefono con la donna più bassa del mondo, l’olandese Pauli
ne Musters, cm 59 di altezza per Kg.4 di peso. Un santone indiano con i capelli lunghi m. 7,92. Un granchio giapponese di Kg. 18 con chele di m. 3,70. L’uomo più tatuato del mondo, Wilfred Hutwive, con tatuaggi sul 96% della superficie del corpo. La donna con la vita più stretta.
La parrucca di più incredibili dimensioni usata nel 700. La barba più lunga, cm. 533, è del norvegese Hans N. Langseth (1864-1927) ed i baffi più lunghi, cm. 286, sono quelli dello svedese Birger Pellas cresciuti in 13 anni dal 1973 al 1989. Collane pesantissime che venivano fatte indossare a bari o ubriaconi per punizione. L’uomo con le unghie più lunghe, cm 82, l’indiano Shridhar Chillal che dal 1952 non si taglia più le unghie di una mano. Un uovo alto cm. 80 appartenente ad un uccello preistorico. Cinture di castità indossate nei secoli passati dalle donne, volontariamente, per proteggersi da eventuali stupri durante i viaggi. L’uomo più grasso del mondo, John Brower Minnoch, 639 Kg. Di peso, che ebbe dalla moglie Jeannette (solo Kg. 50 di peso) due figli, si dondola sull’altalena.
E inoltre … Curiosi? Se vi trovate a San Marino, potete visitare il Museo delle Curiosità, Via Salita alla Rocca 26, aperto tutto l’anno (mesi invernali ore 9,00-18,00; mesi estivi ore 9,00-
24,00). (FR)

 

 

 

Potrebbero interessarti anche:

Scrivi il tuo commento

error: Content is protected !!